url

Tabletize al matching 2012 – Milano

Matching 2012, Milano Fiere a Rho. Un evento della Compagnia delle Opere ormai consolidato, unico nel panorama italiano del sostegno al business, che promuove l’incontro tra imprenditori per conoscersi e per percorrere insieme itinerari di crescita e di impegno professionale perché le aziende possano superare il mare in tempesta di questa grande crisi, senza rinunciare alla responsabilità economica e sociale che contraddistingue il valore imprenditoriale per il bene comune.

Questo l’ambito in cui una giovanissima società informatica, la AppFactory,  ha lanciato con grande successo Tabletize, un sistema per trasformare cataloghi, brochure, materiale informativo sia cartaceo sia web di aziende a varia tipologia d’impresa, dal commercio al turismo, dai servizi alla grande distribuzione organizzata e altro ancora,  in contenuti facilmente fruibili sulle piattaforme mobile di tablet e smartphone.  Siamo nella nuova frontiera dell’on-line, nel mondo agile, veloce e universale della nuova comunicazione, dell’innovazione che diventa linguaggio quotidiano di lavoro.

Che cos’è AppFactory lo raccontano i giovani soci, tutti genovesi, che l’hanno creata. Il primo è Franco Puppo, genialità informatica allo stato puro condita con quel pizzico di sregolatezza che lo rende un personaggio simpatico e coinvolgente.

“L’anno scorso un grande amico, Nicolò Cavallo, compagno di pallanuoto e di serate trascorse in piscina ad allenarci, mi invitò a partecipare al Matching. Lui lavorava in CdO Liguria e il suo invito mi interessò al punto che mi presentai con la mia azienda informatica, la Eurotraining Engeenering, dove stavo già sviluppando una divisione mobile. Tre giorni di delirio: moltissimi, infatti, mi chiedevano informazioni  e sollecitavano un contatto. Mi confronto con Nicolò e capisco che non avrei mai avuto la forza di seguire da solo tutti quei contatti. Da qui è nata l’idea di dare vita a una nuova società che abbiamo costituita ufficialmente il 14 aprile di quest’anno. Anche Nicolò Cavallo è entrato nella squadra, come socio e direttore commerciale. Il  terzo socio, con il ruolo tecnico di responsabile dello sviluppo, è Marco Piccardo. Siamo sbarcati al Matching di quest’anno ed è stato un successo”.

561139_120855664744252_281807870_n

Nicolò Cavallo racconta:

«All’inizio eravamo in tre Tanta buona volontà, tante idee e pochi, pochissimi soldi.  E’ stato subito evidente che dovevamo trovare qualcuno che ci facesse da business angel, un investitore che credesse nella nostra idea imprenditoriale. Ci siamo mossi per trovare un investitore che credesse nel progetto, così da poter guardare avanti senza dover ragionare sempre con la fattura del giorno dopo e lo stipendio del mese prima. Ci siamo guardati intorno e poi abbiamo giocato la carta della… baldanza giovanile: ci siamo presentati a un grosso imprenditore, gli abbiamo raccontato di noi e del progetto, l’abbiamo coinvolto e adesso è dei nostri”.

Da aprile a oggi i collaboratori in azienda sono diventati una trentina, distribuiti su due sedi: Genova e Milano. E nel prossimo futuro c’è l’idea di aprire negli Stati Uniti e in America Latina. Un azzardo?

“No, il desiderio di ampliare la nostra esperienza, di confrontarci con la realtà di mondi lavorativi a prima vista così diversi dal nostro, ma poi così vicini. E’ una sfida che ci è stata lanciata e che noi desideriamo cogliere, senza andare allo sbaraglio naturalmente! Utilizzando lo stesso criterio che ha caratterizzato la nostra partecipazione al Matching di quest’0anno: abbiamo creato uno stand aperto, ampio, un open space dove la gente ci ha incontrati. Ha incontrato prima di tutto persone amiche con le quali val la pena essere amici. Amici, partner e clienti in un rapporto di stima e di lealtà”.

Marco Piccardo, il cervello tecnologico di Tabletize, è un timido semplice, che però sa il fatto suo.   Quando ti racconta il sistema ti fa appassionare:

“Tabletize è un framework personalizzabile, ma è anche una interfaccia web. È una soluzione tecnologica che consente ad aziende, editori, tipografi, studi grafici, professionisti della comunicazione di trasformare in tempi rapidi brochure, materiale informativo cartaceo, siti Internet in contenuti fruibili sui dispositivi mobile. Attraverso una piattaforma che consenta la personalizzazione su misura dell’applicazione.  Noi permettiamo ai nostri clienti di costruirsi da soli la propria vetrina accessibile sull’iPad piuttosto che sull’iPhone o sui supporti Android. Gli diamo la chiave per aprire un mondo che ormai è sempre meno virtuale e più usuale”.

Uno strumento di comunicazione che è destinato a diventare sempre più necessario. E AppFactory con Tabletize è già avanti, ancora più avanti, con un sistema per tutti.